coppia privata cerca uomo bisex

Siamo Laura e Gianni, una coppia sposata da quindici anni.

Il segreto della durata del nostro rapporto consiste nel fatto che abbiamo sempre cercato situazioni nuove e intriganti per vivere i nostri momenti sessuali. Il nostro prossimo desiderio perverso è quello di vivere un rapporto sessuale a tre, con un uomo bisex.

Questa situazione ci eccita molto, perchè consente di vivere emozioni forti a tutti e tre i protagonisti dell’atto sessuale. Gianni ha voglia di provare a fare sesso con un uomo, il suo chiodo fisso è farsi penetrare da un uomo mentre lui penetra me.

L’idea stuzzica molto anche me, mi ecciterebbe tanto vedere due uomini che fanno sesso, in modo maschio e rude, ma soprattutto soddisfare due uomini contemporaneamente mi appagherebbe tantissimo.

Ci sono poi altre posizioni che vogliamo sperimentare, vorrei sentire dentro di me due uomini che nel frattempo si baciano; farmi guardare da mio marito mentre faccio sesso con un altro uomo; fare del sesso orale a due uomini contemporaneamente.

A proposito di sesso orale, mio marito ogni volta non riesce ad evitare di urlare dal piacere.

Adesso vuole davvero scoprire se è vero quel che si dice, cioè che gli uomini con la bocca siano più bravi delle donne. Per questo cerchiamo un uomo bisex, non importa l’età. Troverà in noi due persone in grado di eccitarlo, dato che siamo una coppia disinibita.

Mio marito ha un fisico palestrato, a cui nessuno sa resistere. Io credo di avere le forme giuste e le carte in regola per fare sesso con qualsiasi uomo. Non siamo amanti dei locali, preferiamo incontrare e fare conoscenza a casa nostra, abitando in campagna la discrezione è sempre garantita.

In questo modo siamo certi di riuscire ad accendere da subito l’atmosfera. Abbiamo dei filmati porno che solitamente utilizziamo per eccitarci, e anche per ispirarci per i nostri rapporti sessuali.

Siamo disponibili ad incontrare sempre, in qualsiasi orario.

Abbiamo troppa voglia di godere e divertirci.

Quanto è appagante fare sesso a pagamento?

Sesso solo per godere?

E’ una riconosciuta esigenza fisiologica dell’essere umano quella di fare sesso. Ci sono delle grandi diversità, però, nel come farlo (e non ci riferiamo alle modalità fisiche e gestuali dell’atto in se per se) e queste dipendono da criteri che si sono formati nel tempo in tutte le culture esistenti sulla terra.
Analizzare le differenze che intercorrono a proposito di come si vive il sesso all’interno di una tribù indios dell’Amazzonia e quello di una etnia Mitteleuropea, può dare adito a constatare ancestrali e significative diversità che possono soddisfare antropologi ed etnologici.
Quello che a noi interessa è, genericamente, comprendere se sia appagante fare sesso a pagamento (certo che se esistono e proliferano siti come incontridoc.com, qualcosa di appagante ci deve essere!) e quanto ad esso è collegato incominciando proprio da una domanda il sesso è solo per godere?

Sesso o fare l’amore?

L’atto fisico che porta al fondamentale amplesso e al conseguenziale godimento con l’appagamento del desiderio, può appartenere ad una delle due motivazioni:
– sesso consumato solo per il proprio piacere fisico,
– sesso come conseguenza di un sentimento di amore.
I puristi della situazione, descrivono il sesso fine a se stesso come atto egoista che necessita all’individuo (indipendentemente dal genere) per sfogare i suoi istinti carnali; mentre all’amplesso che corona un amore, viene dato un diverso significato che rasenta la purezza di una gestualità ovvia tra due persone che si vogliono bene e che vogliono coniugare il tradizionale detto ‘due corpi, una unica anima’.
Preambolo necessario per fare un distinguo tra il sesso legato al sentimento e quello fine a se stesso. Ed è proprio in questo segmento motivazionale che va inquadrato il sesso a pagamento.

Fin dall’antichità

In ogni luogo del mondo e in ogni popolazione, il sesso a pagamento è sempre stata una possibilità sin dalla notte dei tempi.
Innumerevoli sono le fonti storiche che, confermate anche da ritrovamenti archeologici, fungono da oggettiva testimonianza di come la prostituzione fosse una pratica decisamente in essere durante l’antichità.
Se ne hanno tracce sin dai tempi dei Babilonesi, nel XVIII secolo a.C. dove nel Codice di Hammurabi si legifera a tutela dei diritti di proprietà delle prostitute. Dai Babilonesi ai Sumeri, dall’antica Grecia alla Roma cesarea, il sesso a pagamento è stato un denominatore comune dei popoli e se si crede che tale pratica non fosse utilizzata altrove, si commette un errore di superficialità. In Giappone con le taiwaf (una sorta di geishe dedicate a vendere sesso), in Mesoamerica già con gli Atzechi che avevano organizzato degli edifici (chiamati Cihuacalli) dov’erano radunate le prostitute controllate dalle autorità, ogni luogo del pianeta ha sempre tenuto in debito conto l’offerta del sesso a pagamento.

E’ appagante?

Nel corso delle epoche il sesso a pagamento ha visto mutare stili e mode anche se, concettualmente, il fine è rimasto ovviamente lo stesso: produrre godimento.
Indubbiamente avere l’opportunità di raggiungere l’orgasmo attraverso il quale placare la sete di desiderio che tocca ogni individuo, significa sentirsi soddisfatto di una esigenza naturale che deve essere gratificata periodicamente almeno fintanto che si avverta questo stimolo.
Abbiamo volutamente tralasciato l’aspetto etico del rapporto di sesso a pagamento, in quanto molte sarebbero le dinamiche da considerare (da quelle religiose a quello di carattere morale e di costume), dando per acquisito il fatto che coloro che vanno a richiedere sesso in cambio di soldi, sono consapevoli di quello che hanno deciso di fare ed hanno superato ‘paletti’ di varia natura.
L’appagamento è tuttavia costituito da una somma di circostanze che includono il coinvolgimento e l’esperienza della persona che offre questa prestazione ‘professionale’ alla quale deve interessare il beneficio che ne trarrà il suo ‘cliente’ che potrebbe fidelizzarsi avendo trovato una partner capace di realizzare tutti i suoi desideri.

Anello per il pene: cockring

Cockring: che cos’è?

 

Mai sentito parlare di cockring?

Eppure è un strumento alquanto utilizzato al giorno d’oggi sopratutto grazie alla sua funzione ricreativa, oltre che a quella prettamente medica.

Questi anelli per il pene vengono realizzati in dei materiali elastici in grado di accogliere il pene nello stato non eretto.

Una volta che viene effettuata l’erezione, l’anello si adatta alla perfezione alla forma stessa del pene stimolando il piacere.

Oltre ai materiali elastici è possibile trovare i cockring anche in metallo, per quelli che vorrebbero una pressione ancora più forte.

Al giorno d’oggi anelli fallici fanno anche parte del kamasutra.

 

Qual’è la funzione medica del cockring?

 

Non lo sanno in molti, ma i cockring servono per curare l’eiaculazione preoce e la disfunzione erettile.

Un anello per il pene, difatti, riesce ad allontanare l’erezione e l’eiaculazione, in modo da permettere alle persone di svolgere un corretto rapporto sessuale.

Qualora venisse indossato vicino alla radice del pene, potrebbe evitare che il sangue defluisca dal pene dandogli una notevole durezza per molto tempo.

Acquistando gli anelli per pene, insomma, oltre a risolvere problemi di varia natura legati al corretto funzionamento del pene, sarà possibile anche migliorare la qualità di un rapporto sessuale.

Grazie alla grande varietà dei cockring attualmente presenti sul mercato, ognuno può scegliere quello più adatto ai propri bisogni.

 

Come aumentare il piacere con i cockring

 

Innanzitutto bisogna scegliere il giusto anello fallico giusto per utilizzarlo.

Sul mercato ne esistono diversi, alcuni usati soltanto allo scopo medico, altri adatti di più a quello sessuale.

Una volta scelto l’anello che più ci piace, bisogna indossarlo alla base del pene prima del rapporto sessuale.

Qualora nell’anello venisse inserito anche lo scroto, le sensazioni di piacere aumenterebbero a dismisura.

Poco prima dell’orgasmo entrambi i testicoli si ritraggono verso il corpo, stimolando le zone erogene vicine.

In questo modo chiunque può godere di sensazioni sessuali intensificate.

 

Quali sono i tipi di cockring?

 

Sebbene tutti i cockring abbiano delle funzioni simili, sul mercato ne esistono di diversi che possono adattarsi bene a una funzione piuttosto che a un’altra.

Basti pensare al Durex Pleasure Ring, in grado di allontanare in maniera significativa l’eiaculazione.

Esistono anche molte tipologie di cockring più avanzati, in grado di stimolare il pene diversamente e avere anche altre funzioni.

Per esempio il Maximize Ringe oltre a stimolare il pene può fungere da stimolare anche per il clitoride.

Inoltre è possibile trovare dei cockring vibranti, come il Rocco Cock Balls Ring Vibro, in grado di assicurare a entrambi i partner delle sensazioni di piacere più durature e intense.

Inoltre esistono dei cockring in grado di stimolare la zona perineale.

Senza dimenticarsi dei cockring regolabili, come il Marc Dorcel Adjust Ring, in grado di stimolare il pene assecondandolo con delle pressioni differenti.

Insomma, le soluzioni sono tante: basta scegliere quella che meglio s’addice ai propri desideri.

Lavori di ristrutturazione in Facoltà

Frequentavo tutti i giorni le lezioni in facoltà: le aule nelle quali esse si svolgevano erano variabili in quanto in quel periodo erano in corso dei lavori di ristrutturazione, che dovevano rendere gli ambienti più accoglienti e moderni.

Jelly acquario del levitra forum acquisto viagra professional oreilly calcolo bambini. Abbiamo in generico prodotto cialis generico viagra fa male alla salute in forma di piccoli.

Io ero una ragazza molto loquace ed in genere non faticavo a fare conoscenza con persone di ogni carattere e personalità che, solitamente, si trovavano bene a fare quattro chiacchiere con me.

Era ormai da qualche giorno che mi immergevo in lunghi discorsi con Giorgio durante la sua pausa pranzo che in genere coincideva con la mia. Giorgio era un giovane ventenne che lavorava come imbianchino allo svolgimento dei lavori in facoltà.

A dirla tutta, non solo mi trovavo particolarmente bene a chiacchierare con lui, ma giorno dopo giorno mi intrigava sempre di più soprattutto per il suo fisico possente con delle spalle larghissime, e degli occhi che mostravano uno sguardo profondo e ammirevole nei miei confronti.

Arrivò finalmente il venerdì e sia io che Giorgio avevamo il pomeriggio libero, così decidemmo di pranzare insieme per poi andare a casa sua, dove mi avrebbe fatto conoscere la sua cagnolina Shelly.

Arrivati a casa di Giorgio, fummo accolti dalle interminabili feste della cagnolina, la quale dimostrò sin da subito di gradire la mia presenza in quella casa.

Ci sedemmo sul divano del soggiorno e continuando i nostri discorsi ci ritrovammo all’improvviso uniti in un appassionante bacio che ci fece conoscere in lungo e in largo le nostre bocche.

I nostri ormoni stavano lavorando bene e le nostre eccitazioni crescevano sempre più, in lui nel senso letterale del termine, rendendo visibili le forme abbondanti della sua asta, ed in me, rendendo la mia passera bagnata e vogliosa di essere spazzata dal suo membro.

Giorgio cominciò a strusciare il suo attrezzo ancora imprigionato nei suoi pantaloni sulla mia passera attraverso i miei fuseaux: sentirmi adorata come una pornodiva o una di quelle accompagnatrici italiane con le cui immagini amatoriali era solito masturbarsi fu il petting più bello della mia vita che provocò agevolmente in me un orgasmo immenso desideroso di rinnovarsi attraverso una sperata penetrazione.

Dopo non molto, il mio imbianchino arrivò al dunque, e spogliandomi con dolcezza, tolse anche i suoi indumenti mostrando il suo giocattolino poderoso che da lì a poco avrebbe fatto vibrare di piacere il mio corpo.

La mia vagina si mostrava a lui inondata dal suo liquido, mentre la sua asta mostrandosi vigorosa ed eccitata cominciò ad affondare intensamente dentro il mio punto nevralgico del piacere.

Facendomi esprimere con urla di piacere rivelai il mio strepitoso orgasmo e il mio Giorgio imbiancò il mio ventre con la sua calda e profumata crema.

Tecniche Bondage: Scopri Questi 3 Metodi per Iniziare a Fare Pratica

Tecniche Bondage: questo è probabilmente una delle pratiche che vorresti consumare con la tua partner, occasionale o fissa, ma potresti trovarti in grande difficoltà visto che potresti non conoscere alcune delle strategie che ti permettono di godere veramente tanto.

Ecco come divertirti con questo genere di gioco sessuale.

Leggi tutto “Tecniche Bondage: Scopri Questi 3 Metodi per Iniziare a Fare Pratica”

Sculacciate Erotiche: Ecco Come Tutto è Iniziato!

Dare delle sculacciate erotiche è quello che molti uomini desiderano ma che non tutti riescono a fare per diversi motivi: ecco come questa nuova forma di piacere ha dato una nuova linfa alla mia vita sessuale.

Prima di iniziare il mio racconto erotico che ti farà salire una voglia di sesso che mai avresti provato prima, è bene che ti dico una cosa: non ho mai amato particolarmente il sadomaso né la violenza in ambito sessuale.

Leggi tutto “Sculacciate Erotiche: Ecco Come Tutto è Iniziato!”